Valerioventuri’s Weblog

maggio 27, 2008

Chirurgo condannato tornerà ad operare?

Filed under: attualità,italia — valerioventuri @ 10:43 pm

 

COMO. Angelo Rumi, ex primario dell’ospedale Sant’Anna di Como, ieri sarebbe potuto tornare al suo posto di lavoro. Non si è presentato, eppure era atteso. La direzione del Sant’Anna l’ha infatti invitato a tornare all’opera, nonostante sia stato condannato in primo grado a cinque anni e quattro mesi per sette omicidi colposi di altrettanti pazienti operati tra il ’99 e il 2001.

Dal ricovero si riparano dalle critiche spiegando che il 62enne non potrà entrare in sala operatoria; si occuperà di dirigere gli ambulatori, e gli sarà interdetto del tutto l’uso del bisturi. A lui piacerebbe, alle famiglie che piangono le vittime e a molti comaschi un po’ meno. Eppure ne avrebbe diritto, visto che la sua condanna non è definitiva: mancano i passaggi in appello e cassazione, ed i cinque anni di interdizione previsti in questi casi sono passati.

Dopo la lunga vicenda giudiziaria che lo ha visto anche in carcere, Angelo Rumi torna operativo per delibera del direttore generale, Andrea Mentasti. L’idea era di porre fine al contenzioso tra l’ex primario di chirurgia e la struttura di via Napoleona: l’escamotage sta nell’affidargli la curatela di tutti gli ambulatori dell’ospedale: un ruolo di dirigente non medico. Rumi, spiegano, non potrà tassativamente avere contatti con pazienti fintanto che la vicenda penale non sarà conclusa in tutti i gradi di giudizio. Il pronunciamento del giudice di Como Paola Braggion, che lo ha ritenuto colpevole, non basta quindi a fermare in senso lato la riammissione dell’ex-Primario. Gli avvocati del dottore, che alcuni in città stimano molto, esultano: per loro è la fine di un’estromissione coatta. La vicenda però rimane delicata. D’altronde, l’ inchiesta sulle morti sospette nel principale ospedale di Como è lunga e complicata: centinaia di persone sentite dal sostituto procuratore Massimo Astori; centinaia le pagine esaminate tra documenti, cartelle cliniche e contratti stipulati tra il Sant’ Anna e Rumi, primario del reparto di Chirurgia A dal 1999.

Una cosa però fa drizzare i capelli: Rumi era già stato condannato per omicidio colposo plurimo per due decessi avvenuti al San Matteo di Pavia, dove aveva prestato servizio prima del trasferimento a Como. Il direttore generale fa l’indiano e dice che «è indispensabile attendere la conclusione delle indagini». Il numero uno del Sant’ Anna auspica che la situazione si risolva al più presto, «sia nell’ interesse del dottor Rumi sia per l’ immagine dell’ azienda». Il dottore sotto accusa si era difeso attaccando: «Questo processo» – aveva detto – «è una vigliaccata messa a punto dai miei nemici».

Piergiuseppe Conti, dell’Ordine dei Medici della città, aveva auspicato la non colpevolezza del dottor Rumi; ora dice che l’uomo, formalmente, potrebbe anche tornare a operare: «ma vista la situazione, dovrebbe essere data la possibilità ai pazienti di scegliere. Come sarebbe giusto dare loro una corretta informazione sulla vicenda, non solo come viene raccontata dai giornali.» In corsia le opinioni sono diverse: «umanamente credo che il dubbio rimanga», spiega un signore dall’accento meridionale»; «ci sono persone che sono state anche salvate dal dottor Rumi», dice una ragazza poco più che trentenne. «Nel dubbio – chiosa una signora – «è meglio tenerlo lontano dai pazienti».

Valerio Venturi

Advertisements

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: