Valerioventuri’s Weblog

maggio 11, 2008

Maestro, sarà mica pedofilo…

Filed under: attualità,italia — valerioventuri @ 1:41 pm

per il secoloxix

 Milano – Quarto Oggiaro come Rignano Flaminio. Nel problematico quartiere , territorio di boss mafiosi e luogo di degrado, si indaga per scoprire se un maestro elementare di 42 anni, originario del napoletano, abbia molestato sessualmente un certo numero di bambini di cui era docente. Sotto accusa anche il preside della scuola, colpevole di aver coperto il 42enne accusato di pedofilia.

Il maestro, arrivato a scuola da pochi mesi – nel settembre scorso – avrebbe toccato i suoi alunni nelle parti intime durante le lezioni: in particolare i maschietti, cui pare fosse solito tirare gli slip. In un’occasione, avrebbe fatto in modo che alcuni di loro spogliassero un compagno; e avrebbe pure molestato una bambina disabile visiva.

Una collega ha sentito voci e ha dato l’allarme. I genitori non hanno portato più i figli in aula; successivamente è scattata la denuncia. Il Prof è stato messo agli arresti domiciliari, ma anche il preside è finito indagato a piede libero.

L’accusa, che fa perno sulla testimonianza della maestra che avrebbe scoperto il misfatto e dei bimbi, sostiene che il preside, avvertito di quanto stava accadendo, avrebbe invitato l’insegnante a mettersi in malattia prima delle vacanze di Natale, senza avviare alcuna segnalazione alle forze dell’ordine. Ora il professore rischia una condanna per violenza sessuale continuata e maltrattamenti nei confronti di otto bambini di quarta elementare; il preside, una pena per l’accusa di concorso in violenza sessuale e di omessa denuncia. I due sono anche indagati per truffa ai danni dello Stato in relazione alla “finta” malattia del maestro, che si era tolto di mezzo in un momento decisamente imbarazzante per poi tornare al lavoro “splendido splendente.” Ieri si è svolto un incidente probatorio al Tribunale di Milano, davanti al gip Giovanna Verga, nel corso del quale i bambini avrebbero confermato le molestie.

Il pm Marco Ghezzi aveva chiesto una misura di custodia cautelare in carcere per il campano A.S. Il Gip aveva disposto i domiciliari solo qualche mese fa. Ora che la soluzione sembra vicina, l’insegnante rischia pene severe. Tutti i coinvolti – otto bimbi e una piccola – avrebbero confermato le molestie; altri riscontri sarebbero stati forniti agli inquirenti e agli investigatori della Squadra mobile dai colleghi del maestro, che si erano rivolti al preside già in novembre per chiedere un’azione di forza. Perché i bambini non erano soltanto molestati sessualmente. A quanto pare, dovevano subire angherie diverse e sempre più sgradevoli. Vessazioni che avevano portato i genitori a parlare con il direttore dell’istituto, ricevendo in risposta un invito a presentare denuncia scritta. Il preside avrebbe risolto la sua colpevole ignavia solo di fronte al gesto estremo delle famiglie: l’idea realizzata di non portare più i bambini a scuola. Di fronte al ‘ricatto’ il ‘capo’ ha avvertito la magistratura.

L’avvocato che lo segue dice che è un «galantuomo trascinato obtorto collo nella vicenda». Mentre uno dei legali dell’insegnante parla con leggerezza di una nuova Rignano Flaminio. «L’insegnante è del tutto innocente». Secondo la sua versione, sarebbe stato «demonizzato a partire da un rimprovero fatto a un bambino per un compito in classe». Il professore avrebbe detto: «Vieni qua che ti do il Viagra. Ma aveva solo caramelle, in mano.» I genitori, però, si sono inquietati. E la storia, l’ennesima triste storia, avrà il suo epilogo nei tribunali, in attesa di una serenità smarrita.

Valerio Venturi

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: