Valerioventuri’s Weblog

aprile 3, 2008

Alitalia? Salva a parole

Filed under: attualità,italia,politica — valerioventuri @ 6:31 pm

MILANO. Alitalia sarà salvata da Ligresti, Benetton e Mediobanca. E da tanti altri «che hanno risorse, come l’Eni». Parola di Silvio Berlusconi, che chiama fuori dal gruppo degli italici salvatori della compagnia di bandiera i  propri figli, Marina e Piersilvio soprattutto, precedentemente in pole position. In breve tempo infuria la polemica: il sospetto, dice qualcuno, è che il Cavaliere faccia solo propaganda elettorale. Antonio Di Pietro, dell’Idv, arriva a parlare di aggiotaggio e insider trading. Perché? Perché gli imprenditori chiamati in causa sconfessano a stretto giro il leader Pdl: il portavoce di Mediobanca sostiene che piazza Cuccia «non ha allo studio nessuna ipotesi di cordata»; Scaroni, amministratore delegato dell’Eni, precisa che Alitalia non è nell’agenda dell’azienda. Ligresti e Benetton tacciono, ma chi vuol mal pensare ha abbastanza elementi per attaccare Berlusconi, che però precisa: «i nomi apparsi sui giornali sono solo indiscrezioni o supposizioni.» Il problema è che i colpi di scena spesso annunciati e mai realizzati fanno fare le montagne russe al titolo: oggi è stato sospeso dopo un rialzo anomalo del 10%. Non è un caso che la Consob e la Procura di Roma stiano seguendo da vicino la questione, che ne stiano valutando i risvolti legali e finanziari.

Il leader del Pdl si giustifica: il problema è che i cronisti riempiono gli spazi bianchi; poi, soprattutto, «la trattativa imperdonabile fatta da Romano Prodi; poi io non faccio insider trading perché non ho azioni Alitalia». Walter Veltroni, da Siracusa, attacca ancora una volta a muso duro:  le iniziative del suo competitor sono troppo a cuor leggero: «questo è un tema su cui non si possono inventare affermazioni non sostenute dalla realtà, perché si possono creare difficoltà sulla trattativa con turbativa di certe informazioni. Le affermazioni roboanti fatte per finire sui giornali devono lasciare spazio al senso di responsabilità: basta con un sistema politico giocherellone». Anche dalle fonti istituzionali arrivano critiche più o meno velate alle affermazioni del leader Pdl: «non si commentano annunci fatti sui giornali; il governo commenterà quando e se si manifesterà una offerta concreta.» Ancora una volta si attendono fatti e non parole. Stessa prospettiva di Pieferdinando Casini, che richiama i ‘big’ alla serietà; Fausto Bertinotti chiede impegno, e si gode i sondaggi più favorevoli. Intanto AirFrance ha presentato ai sindacati una nuova proposta, più gradevole e digeribile. I punti di forza stanno nella definizione di tempi, modi e particolari: anzitutto, il termine precedentemente stabilito per la fine delle trattative – il 31 marzo – non sarà più vincolante; per Spinetta i negoziati potranno protrarsi per un po’. L’obiettivo è di trovare accordi forti e condivisi. Si parla del trasferimento di 180 piloti nel nuovo gruppo e di inedite soluzioni per il ricollocamento del personale. Bonanni, segretario della Cisl, si dice fiducioso: «con il tempo le situazioni maturano; che il piano sia modificabile è sicuramente una buona notizia.» I sindacati credono sia il momento di sperare, patendo da un dato concreto incontestabile: ad oggi, solo Air France è interessata ad Alitalia. Nell’aeroporto semi-deserto di Milano il giudizio è sospeso: rimane da aspettare e sperare. E’ quello che fanno piloti, hostess, operatori dell’indotto. Pochi, però, sembrano voler credere alle favole; soprattutto a lieto fine unico.

Valerio Venturi

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: