Valerioventuri’s Weblog

marzo 16, 2008

Scaramella e i lati ‘b’ dell’Italia: intervista a Orlando

Filed under: interviste,italia,politica — valerioventuri @ 12:10 pm

MILANO. Sandro Orlando, autore per Chiarelettere de “la Repubblica del Ricatto”, sospetta che l’Italia abbia sovranità limitata: se non altro perché la sua storia è fatta di chiaroscuri, di vicende non chiarite – ma continue – in cui hanno giocato un ruolo importante i servizi segreti.

La vicenda Abu Omar rientra nella casistica. Lo snodo centrale è la questione del segreto di Stato.

«C’è stata ambiguità sul questo concetto, sempre invocato in modo arbitrario, equivoco. Nello specifico, il governo ha contraddetto Pollari più volte; concordo quindi con il modo di vedere del Gip. Si gioca tutto sui dettagli, sulle dispute da azzeccagarbugli; ma il fatto è che tale modalità andrebbe regolamentata. (more…)

Annunci

Valladares, l’esule cubano

Filed under: cultura,europa/mondo,interviste,politica — valerioventuri @ 12:08 pm

MILANO. Armando Valladares scontò ventidue anni nelle carceri politiche di Fidel Castro:aveva espresso idee contrarie al marxismo-leninismo. Prigioniero ribelle di profonde convinzioni cristiane e democratiche, rifiutò i piani di riabilitazione del regime comunista e pagò con brutali rappresaglie, isolamento e manganellate. Ne parla nel suo ultimo libro “Contro ogni speranza, 22 anni nel gulag delle Americhe” (Spirali). Spera che le cose nel suo Paese cambino, ma è scettico. Le prigioni cubane, dice, sono ancora piene di dissidenti, e Raul non è certo un democratico. (more…)

Elezioni in Iran: intervista a Rafat

Filed under: attualità,europa/mondo,interviste,politica — valerioventuri @ 12:06 pm

il secolo xix, liberazione

 

Milano – I risultati delle elezioni non cambieranno l’Iran. Pronto a controfirmare il giornalista Ahmad Rafat, vicedirettore di AdnKronos Intenational, iraniano ed esperto di Medioriente. Peccato originale? Il Consiglio dei Guardiani – sei clerici e legali che per costituzione si occupano della supervisione delle votazioni secondo i dettami della Rivoluzione Islamica – ha rifiutato il 99% delle candidature, eliminando i riformisti dalla contesa; la popolazione ha risposto con pigra partecipazione, e la cosa non stupisce Rafat. Ahmadinejad ha il suo primo test ‘indiretto’ dopo 17 mesi di mandato;  ma l’Iran conserverà quasi in ogni caso lo stesso volto. (more…)

marzo 9, 2008

Berlusconi apre la campagna elettorale

Filed under: italia,politica — valerioventuri @ 11:00 pm

20080308_203046_eb4f970f.jpgper il secolo xix

MILANO. Il Pdl apre la campagna elettorale scegliendo un luogo insolito della metropoli lombarda: il Palalido. Ci sono Berlusconi e Fini, ma anche Dini il ‘transfuga’ e la Mussolini: l’ex Cdl modificata, senza Casini ma con i piccoli Ld e qualche pezzo di Destra filocentrista. Manca la Lega: i padani hanno preferito organizzare un incontro su giovani e lavoro nella vicina Monza. Nonostante la carenza di folklore indipendentista, gli astanti di F.I. e An ce la mettono tutta per celebrare la festa. Complice anche la gaia musica scelta per la kermesse: dance anni ’80, in omaggio alla Milano da bere; canzoni dei Village People, “Enola Gay”, “Video Killed the Radio Stars”. Il podcast è ‘atltantista’. «Jovanotti va bene per esprimere i sentimenti di Veltroni», maligna Giovanni, universitario: «noi preferiamo musica allegra». Qualcosa di tricolore c’è: “Sarà perché ti amo” dei Ricchi e Poveri e un inaspettato “Boccadirosa” di De André. (more…)

Montezemolo: ricetta per l’Italia

Filed under: italia,politica — valerioventuri @ 10:58 pm

per ilsecoloxix

MILANO. Riformare il sistema-paese per far ripartire l’Italia: lo chiede Confindustria ai protagonisti dello scontro politico. Montezemolo si rivolge a tutti per cercare di mettere in saccoccia un ‘sì’ pre-elettorale al suo programma, definito di ‘rinascita’ e  trasversale. Certe azioni necessarie «non hanno colore politico; senza colorazione politica è il traguardo della crescita economica: il vero bene comune perché crea ricchezza per tutti.» (more…)

Finkilekraut: la Francia è ancora una nazione?

Filed under: attualità,cultura,europa/mondo,interviste,politica — valerioventuri @ 10:53 pm

francemap.gifMILANO. Com’è la Francia di Sarkozy? Per Alain Finkilekraut, scrittore francese di livello, la domanda vera è un’altra: occorre chiedersi com’è la Francia in generale; ancora meglio se è possibile, nel mondo contemporaneo, parlare ancora di ‘nazione’. In “Che cos’è la Francia” (Spirali) prova a rispondere alla questione partendo dal caso specifico. Il volume raccoglie una serie di dialoghi con importanti intellettuali intorno ai principali temi del nostro tempo nel confronto tra punti di vista diversi. L’autore pone l’interrogazione circa l’idea di identità collettiva alla luce delle trasformazioni indotte dalla globalizzazione; tra le voci, quella di Lionel Jospin (primo ministro di Chirac). Le risposte, spiega Finkilekraut, non sono mai semplici, ma per ben fare bisogna puntare all’essenziale e «scegliere che cosa siamo.» (more…)

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.