Valerioventuri’s Weblog

febbraio 21, 2008

Novità e tendenze hi-tech 2008

Filed under: attualità,curiosità,europa/mondo,Tecnologia & scienza — valerioventuri @ 11:36 pm

Milano. Il 2008 si è aperto con un governo crollato. C’è instabilità e la crisi economica galoppa: il pane aumenta, la carne pure…Eppure, gli italiani super-indebitati e lamentosi sono pronti a spendere e spandere anche quello che non hanno per l’ultimo cellulare alla moda, l’ultimo oggetto hi-tech di dubbia utilità ma carinissimo proveniente dall’Oriente. Lo confermano le statistiche: abbiamo quasi due telefonini a testa, li cambiamo con una frequenza schizofrenica, e l’ipod ha conquistato grandi e piccini che fino a ieri neanche ascoltavano musica.
Ci si chiede: quali saranno i tormentoni hitech del nuovo anno? Per cosa svuoteremo le nostre tasche?

 

Sub-notebook
Alcuni risposte ce le abbiamo. Prodotti-cult che hanno ‘sbancato’ già nei primi giorni dell’anno continueranno a mietere vittime: come l’interessante con schermo da 7’’ della Asus, l’eee: un portatile low-cost – costa meno di 400 euro – di grande successo in tutto il mondo; ora è arrivato in Italia. Va come il pane, e in questo caso una spiegazione razionale c’è: è un calcolatore innovativo, che apre letteralmente la strada a una nuova generazione di prodotti. Sono i sub-notebook, piccoli pc a basso costo e di piccole dimensioni pensati per grandi e piccini. Sono divisi in due grandi macrocategorie: l’Ultra Mobile Personal Computer, altrimenti detto UMPC – destinato ai professionisti – e il MID, cioè il Mobile Internet Device – con prestazioni ridotte. Oltre alla Asus, che ha pure annunciato un pc desktop low-cost (l’E-DT), scenderanno in campo Samsung, Acer, Packard Bell. Meglio per i consumatori, che potranno comprare personal computer piccini e magari non cari: come l’MTube Wimax, il Samsung Q1 UPXP e il MID; oppure l’Everex Cloudbook ,l’Intel Mid – con fotocamera da 5 megapixel, GPS, Wifi e aspetto da iphone – il LimePC e i ‘sub’ Lg e Benq.

 

Mac e telefonia
Gli appassionati della Apple non si faranno scappare il Mac Book Air, il portatile più sottile del mondo. Peccato costi un sacco. E’ però bello e leggero e non ha eguali. Segnerà il trend, come d’abitudine. L’i-pod l’jha già fatto: la logica ‘i-touch’ degli ultimi modelli, la bellezza estetica, di design, ha conquistato il mondo dei cellulari e dello smartphone, a prescindere dalle marche. Nel settore, nessuna grande novità: arriverà l’I-phone, aumenteranno le prestazioni di fotocamere integrate, delle memorie, delle funzioni. A parte il touch-screen e la maggiore curatela, poco altro movimenta il compartimento. Si riproporrà la solita guerra tra big: Motorola, Nokia, Samsung, Sony-Ericsoon; ma largo anche ai ‘nuovi’ nel mercato degli smartphone dalle mille funzioni. Da segnalare, tra le bizzarrie, il buffo LG Watch phone, orologio telefono e il NEC Flask Phone, telefono-accendino. Ideale per le hot-line?

 Entrertainment: dvd, tv e dintorni

Il mercato entertainment sarà dominato dall’alta definizione: tv dai colori brillanti, lettori dvd blue ray – sempre più economici, pare andranno per la maggiore: il Sony BDU X10S per pc costa sui 200 euro – laser tv con possibilità di registrazione su Hd. Interessanti il Microvision Show Pico Projector, il proiettore più piccolo per farsi il cinema in casa, ed il Runco Xtreme, quello più HD e caro: per cinefili ricchi che vogliono vere proiezioni. Gli eccentrici possono puntare sul Mova Globe: una piccola terra che levita e ruota su se stessa.

 Videogames

Il settore videogiochi prevede l’uscita di software all’insegna dell’interattività o degli effetti grafici. Titoli su cui puntare? Forse“The Agency”, che offre la possibilità di affrontare avventure online con altri utenti sparsi per il mondo; ottimo per aspiranti 007 (per Pc e per PlayStation 3). Gli  appassionati del genere horror si godranno L”eft 4 Dead”: atmosfere da brivido e violenza a go-go per Pc e Xbox. “Patapon”, dalla grafica semplice, è il cavallo di razza della Sony, mentre “Prototipe”, della Radical Entertainment per Xbox, Ps3 e Pc, è un viaggio originale in una N.Y. completamente virtuale. Da non perdere “StarCraft II” e “Super Smash Bros Brawl”, nuovo capitolo Nintendo-exclusive del mitico Super Mario Bros. Sempre la Nintendo, che con la sua Wii ha rivoluzionato il mercato, propone un nuovo  kit per trasformare la consolle in un sistema sonoro hi-fi di livello.

 Hi-bizzare

Gli amanti dell’ hi-bizzare’ alla d-mail non devono assolutamente perdersi “Nabaztag”: è un coniglio usb con lucine da attaccare al pc, legge le mail e riproduce mp3: “è andato letteralmente a ruba in tutto il Paese. Nel Milanese” – spiega Pierluigi Bernasconi, l’ad di Mediaworld – “non siamo riusciti a stare dietro alle richieste. Sono andati esauriti, in particolar modo le orecchie di ricambio: tutti volevano quelle con i cuoricini“. Serve a poco, costa sui 130 euro ma nessuno se lo lascia scappare. Per risparmiare si può comprare il kit per sparare missili via webcam usando msn: se ne legge online.

 Alle porte quotidiani di plastica, storage, musica e software on line: tutto gratis. E la città sarà eco-domotica.

A proposito di letture…I giornali del futuro saranno di plastica. Il modello di business potrebbe svilupparsi attorno all’omaggio del dispositivo per gli utenti che accordano l’abbonamento di quotidiani; ma bisogna aspettare che i costi di tali lettori calino. La Reuters, agenzia di stampa, promette cambiamenti imminenti e spiega il funzionamento dei lettori-e-ink: «i nuovi dispositivi che Sony e iRex lanceranno sul mercato fanno uso di una tecnologia che è stata progettata dal Media Lab del Massachussetts Institute of Technology. Tra gli investitori sono compresi Hearst, Philips, McClatchy, Motorola e Intel. La società E Ink produce dei fogli che contengono delle piccole capsule che proiettano bianco o nero a seconda della corrente elettrica che attraversa il dispositivo. Alcuni degli ultimi modelli di e-newspaper applicano i fogli di E Ink sopra delle tavole di transistor di vetro, o sopra dei piani rigidi». Guttemberg nell’anno 2010, per intenderci.

 Wired, la “Bibbia” della net economy, fa invece alcune previsioni su prodotti e servizi di cui ci serviremo sempre più: circoleranno in rete. Dopo smartphone  e navigatori – i prossimi, sempre più aggiornati, multifunzione e 3d –, dopo il boom del social networking, c’è da aspettarsi uno sviluppo delle soluzioni di ‘storage on line’: Yahoo, Amazon e Google offrono o offriranno gratis la possibilità di salvare on line file anche pesanti, in modo di averli disponibili sempre e ovunque. I siti di social networking si useranno invece per cercare contatti di lavoro, per crearsi ‘reti’ utili; non solo per cazzeggiare. I software free saranno sempre più diffusi. Andranno forti le applicazioni da usare direttamente ‘on web’, senza installare alcunché, da pagare magari in abbonamento: pacchetti desktop open source, filosofia web 2 – ad esempio Google docs – usabili e migliorabili; oppure software più tradizionali e gratuiti come OpenOffice. Gratis anche la musica? Per ora su downloader.it e analoghi. Paga la pubblicità, ma i brani non si possono mettere su ipod e cd. “Vedrai che cambierà”, cantava Tenco. Le connessioni Wi-Fi sbarcheranno sui voli nazionali di molte compagnie statunitensi; la capacità per l’accesso a Internet di dispositivi portatili verrà in generale aumentata e i prezzi caleranno. Molto ci sarebbe da dire sula robotica e la demotica: in altra sede. Basti sapere che i laboratori di ricerca – i più notevoli sono in Giappone – lavorano per rendere le nostre case sempre più ecocompatibili e ‘comode’: ricicleranno e risparmieranno per noi, ci avviseranno di cosa manca in frigo o se c’è qualcosa di anomalo in giro.

 Previsioni rosee o inquietanti: il fatto è che saremo sempre più tecnologizzati. Tra prodotti più o meno piccoli e eleganti, performanti o meno, economici o cari, il denominatore comune è tracciato: l’hi tech è sempre più un’estensione dei nostri desideri, più che delle nostre esigenze. Valerio Venturi

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: