Valerioventuri’s Weblog

novembre 29, 2007

Elezioni in Russia: Erofeev

Filed under: 1 — valerioventuri @ 4:45 pm

Milano – Poche ore al voto, in Russia. Lo ‘zar’ Vladimir Putin reggerà ancora le sorti del paese? Lo abbiamo chiesto all’intellettuale russo Victor Erofeev, in questi giorni al Festival della Modernità di Senago insieme ad alcuni dissidenti provenienti da arie parti del mondo.

“Ogni cosa da noi è mutevole e intercambiabile” – ci spiega – “ quindi non si possono fare previsioni. La Russia è un Paese dove si vedono tutte le possibilità rappresentate. Viverci è un’avventura continua, un paradiso per uno scrittore. Ma può essere, senza dubbio, anche molto pericoloso.”

Pericoloso per chi non è fedele alla ‘linea’ governativa?

“Certo non viviamo nel migliore dei mondi possibili, ma neppure nel peggiore. Può diventarlo, però, se la verità diventa qualcosa che appartiene allo Stato. Ma le cose non vanno così male come spesso si dice in Occidente: è vero, la tv e le news sono controllate, ma ci sono anche radio e giornali liberi: Radio Mosca, ad esempio, la più ascoltata, è molto radicale nella critica, più di quanto potrebbe essere in Italia o in Francia. E’ così perché è della Gasprom.”

…ha le spalle coperte

“…Comunque è possibile pubblicare quello che si vuole, lo dico per la mia esperienza da editore. L’importante, in generale, è non toccare Putin; mentre rimane possibile criticare il potere in generale.”

Ma i Russi come vivono il regime di Putin? Sono felici per il ritrovato peso in politica estera, oppure temono una nuova guerra fredda e si lamentano della mancanza di libertà?

“Parlare di volontà della ‘Russia’ come insieme, oggi, è da pazzi. Perché la nostra è una nazione che cambia da luogo a luogo, ed è impossibile da considerare come tutt’uno. Ci sono città e campagna, tartari e musulmani, ceceni, buddisti, fascisti, zaristi e comunisti… Il problema reale è che per la maggioranza della popolazione pensare alla politica è un lusso. Bisogna prima tirare avanti. Domandare cosa pensa la popolazione russa in generale, quindi, è cosa coraggiosa; ancora di più rispondere”.

Ma gli intellettuali hanno una posizione netta rispetto alla gestione di Putin? “Anche per questo è arduo dire qualcosa. Con la Perestrojka siamo ‘spariti’ come classe omogenea. Prima si anelava la libertà, era il nostro collante; ora non è così, ma al tempo stesso è venuta a mancare una libertà ‘totale’. In generale, si può dire ci siano giudizi piuttosto negativi su Putin: ma la situazione è drammatica, perché l’opposizione è debole e divisa e, soprattutto, non ha il sostegno della popolazione”

…Che mostra una certa ‘apatia’ politica. Eppure avete fatto la rivoluzione…

“E’ vero, in Russia c’è stata la rivoluzione. Ma anche lo Zar. Da una parte si ama l’autoritarismo; d’altra parte siamo terribilmente anarchici e detestiamo a priori i dirigenti. E’ difficile comprendere questa bipolarità; per spiegarla ho scritto “L’enciclopedia dell’anima russa” (Spirali). La diversità della nostra mentalità da quella europea è totale. Siamo tra Asia e Europa; da noi non si cerca la mediazione tra estremi, il compromesso; ed è più importante la vita ‘interna’ a quella pubblica. Lo spiega bene Dostojevsky. Poi, la differenza tra un ‘si’ e un ‘no’ puo’ essere infinita, ed è arduo comprendere le ragioni delle risposte. Dipende come si vedono le cose: due sedie vicine possono fare una poltrona…Comunque la Russia è così: se si accetta di giocare ad un gioco senza regole, facendo come la volpe e il lupo, non si sarà catturati. Ma se si è coerenti del tutto si rischia di diventare vittime dello Stato.”

Valerio Venturi

 

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: