Valerioventuri’s Weblog

giugno 7, 2007

Calvi, ucciso dal signor Nessuno

Filed under: attualità,editoriali e altro,italia,politica — valerioventuri @ 10:28 am

Giugno 7th, 2007

pubblicato su http://www.ilfattonline.com

Forse Calvi è morto ammazzato, anche se non si sa da chi e perché. Forse ha avuto un brutto raffreddore. Forse fu suicida, con il suo (?) sospetto cappio intorno al collo, sotto al ponte dei Frati Neri lungo il Tamigi. Di sicuro, Calvi è morto: dopo 25 anni, la nostra giustizia riesce ad attestare solo l’evidente. Gli imputati, invecchiati di 5 lustri, se la cavano con un nulla di fatto.
Si sgretola così, per «insufficienza di prove», il teorema del pm Luca Tescaroli che aveva chiesto quattro ergastoli per il cassiere della mafia Pippo Calò, per l’imprenditore Flavio Carboni, Ernesto Diotallevi – della Magliana – e per Silvano Vittor (che aveva accompagnato Calvi a Londra).

Assolta con formula piena anche l’ex compagna di Carboni, Manuela Kleinzig. Fantastico: Calvi è dal Padreterno; come nei migliori gialli, molti lettori conoscono il nome dell’assassino. Ci hanno fatto pure un film. Ma, per avere certezze, dicono i critici, bisogna aspettare la fine del libro; quella che non arriva mai: il testo dei misteri d’Italia, ancora inedito, è un non finito, da aggiornare con nuove cose Speciali.

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: