Valerioventuri’s Weblog

maggio 28, 2007

Il ritorno del romantico reverendo Manson

Filed under: interviste,spettacolo — valerioventuri @ 10:29 am

Maggio 28th, 2007

pubblicata su il secolo xix, http://www.mellophonium.it, raro!

Milano -Marlyn Manson ritorna alla guerra. Con “Eat me drink me” – in uscita il 1° giugno – , il reverendo consegna il suo personale esorcismo ‘dark’ per scongiurare con la musica una ‘stagione all’inferno’: la fine del matrimonio con Dita Von Teese, musa ispiratrice, e conseguente periodo di depressione.
L’abbiamo incontrato a Milano, dovè è arrivato per presentare la sua nuova ‘creatura’ – questa sera ad Assago. Un’opera sincera.

Signor Manson, come si sente ora?
“Mi sento rinato. Non posso dire che sono felice, ma bilanciato e soddisfatto. Mi sono liberato delle persone sbagliate.”
Tra queste, anche la sua ex-moglie?
“Non voglio dar a lei la colpa di una situazione sbagliata. E’ difficile se un divorzio diventa pubblico, la gente cerca di dividere in due parti. Ma non ho amarezza nei suoi confronti. Il cd è più in generale sul concetto di essere consumati; esprime la volontà di sfuggire da un ruolo in cui mi si voleva ingabbiare.”

A cosa fa riferimento?
“Avvertivo un allontanamento da quello che volevo essere. L’artista e la persona si erano distinte, e stavano morendo tutte e due. Il problema ero io, ma ho saputo reagire, parlando di me: è la cosa più difficile. Ho dato cose personali per l’intrattenimento di socnosciuti, mi sento forte come non mai.”

Le Sue ispirazioni sono state molteplici?

“E’ la vita che mi fa esprimere quello che devo. La mia vita ha inciampato, ma ho fatto le scelte giuste. Questo cd è shockante perché è quanto di più umano possa esprimere, anche se la gente si aspetta altro da me. Non trovavo le circostanze, ma volevo farlo da tempo. Bisogna sentirsi sicuri per affrontare un percorso analogo, e questo accade solo nelle situazioni di pericolo.”
Come è cambiato il Suo personaggio negli anni?
“Penso che la gente fraintenda. Non è vero che non sono sincero, è vero che esistono differenze tra chi sono e cosa faccio. Qui ho cercato di riunire le due cose, perché quello che crei è quello che sei. Non poi separare l’artista dall’arte; esiste un Manson fuori e sul palco anche se sono espressioni diverse. Recentemente, c’era una persona che non capiva la mia identità artistica.”
Rinnega qualcosa del passato?
“In realtà non sono cambiato molto, basta vedere la copertina del cd. Non mi sono sbarazzato di me, per fortuna; non ho pentimenti, sono rimasto integro. …Prima avevo un approccio nichilistico, mi sentivo sotto attacco e pensavo di dover dimostrare di essere invincibile. Ora rivoglio lo spazio che merito.”
Anche dal vivo?
“Molte band hanno preso le cose più semplici della mia estetica; resto un pochino pericoloso, ma voglio soprattutto fare grande rock‘n’roll.”

Nel video di Heart-Shaped Glasses Lei si suicida. Non ha paura di poter essere nuovamente accusato di poter rappresentare un modello negativo per i giovani?

“La mia ispirazione è vecchia come Shakespeare, come Romeo e Giulietta. C’è molta più violenza in guerra e religione. …E’ tutto nell’ambito della fiction, volevo semplicemente esprimere i miei ideali romantici. Nel video mi uccido, ma non l’ho fatto nella realtà. Poi, mai come ora i giovani sanno discernere tra vero e falso.”

Che musica ascolta?

“Quando sono in viaggio magari guardo Mtv, ma non si può dire che trasmetta musica. Comunque amo la musica degli ‘80, Iggy Pop, David Bowie, ma anche Radiohead, Air, Pj Harvey, anche se non amo fare nomi.”

Le motivazioni che la spingono sono le stesse per tutti i Suoi lavori artistici?

Per pittura e musica sono diverse. Ho cominciato a dipingere perché non riuscivo a mettere in note emozioni differenti: ho imparato a essere visuale, meno eterodiretto.”
..Sul film che sta girando ispirato a “Alice nel paese delle meraviglie”? Ci sarà anche la sua nuova compagna?
“Riprenderemo dopo la tournèe. E’ un horror girato nell’est-Europa. Non ci sarà la Jolie, ma nel cast c’è Rachel Wood.”
Che è la sua nuova fiamma. Ma non una parola di più. Gli argomenti sono tutti nel vampiresco ‘Eat me Drink Me’, canto alla luna di un ex Satanasso dal cuore infranto.

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: